· 

Pool amminoacidico

Le proteine sono molecole formate da amminoacidi. In natura esistono 20 amminoacidi, di cui 8 sono definiti "essenziali", poiché devono essere introdotti necessariamente con la dieta, in quanto il nostro corpo non è in grado di produrli. Quando un alimento è carente di un certo tipo di amminoacido essenziale, si dice che quello è l'amminoacido "limitante".

 

Quando assumiamo proteine, il nostro corpo le scinde nei loro componenti (gli amminoacidi) che poi utilizzerà per sintetizzare nuove proteine.

Una certa quantità di amminoacidi viene immagazzinata come riserva proprio per questo scopo. Questa riserva viene definita pool amminoacidico, vi sono presenti aminoacidi liberi, a disposizione per la sintesi proteica, per cui possono essere utilizzati se non presenti nel cibo consumato di recente.

 

Ciò permette di costruire proteine anche se lo spettro amminoacidico di quelle che si introducono non è completo (cioè sono presenti amminoacidi limitanti), come nel caso delle proteine vegetali. Ad esempio i cereali sono carenti di lisina, ma hanno buone quantità di metionina + cistina, mentre i legumi l'opposto.

 

Ma non è finita qui, questa riserva può durare giorni, quindi non è necessario assumere tutti gli amminoacidi essenziali in un solo giorno, ovvero non c'è bisogno di abbinare cereali e legumi nello stesso pasto per garantire un completo spettro amminoacidico.

Ad esempio la lisina rimane nel pool amminoacidico per ben 15 giorni!

 

Ciò rende ancor più semplice comprendere come sia assolutamente possibile (e facile!) assumere la corretta quota proteica anche con una dieta vegetale.

 

Ci tengo a sottolineare che una dieta vegetale è la più sostenibile a livello ambientale, in più assumendo proteine vegetali si assumono contemporaneamente fibre e minerali, mentre le proteine che si trovano nei prodotti di origine animale sono abbinate a colesterolo, grassi saturi e zero fibre.

In più mangiando vegetale si salvano numerose vite animali, una al giorno. 

Ogni giorno, 3 volte al giorno, abbiamo la possibilità di fare la differenza per noi stessi, per gli animali e per il pianeta.