· 

Sostituti del pasto

Da sempre si discute sull'importanza dei sostituti del pasto, miscele in polvere che si assumono con una bevanda e consentono di consumare un pasto in modo veloce ed efficace. La maggior parte vengono assunti con lo scopo di perdere peso corporeo e chi li consuma li descrive come una svolta.

 

Per poter esprimere una mia opinione riguardo questi beveroni, devo andare nel dettaglio di alcune caratteristiche personali e biologiche.

Partiamo dal nome, sostituti del pasto, e dallo scopo a cui sono deputati, perdere peso. Ciò significa che al posto di consumare un normale pranzo o cena, assumo questi prodotti. Ovviamente, i punti positivi si notano subito: velocità di assunzione, risparmio di tempo, comodità. Questo è sicuramente un vantaggio!

Se ad esempio un giorno sono fuori per lavoro e non ho fatto in tempo a prepararmi il pasto, con due semplici mosse posso consumare un pranzo completo.

Sì, completo. I venditori affermano che questi prodotti contengono le giuste proporzioni di carboidrati, proteine, grassi e vitamine. Ma è proprio vero?

Poniamo caso che io faccia un lavoro che mi obbliga ad essere sempre in movimento, in più faccio palestra. Come è possibile che uno stesso prodotto sia completo ed equilibrato per me e allo stesso tempo anche per la signora Claudia, che, sì deve perdere peso pure lei, ma molto meno di me e trascorre una vita sedentaria?

 

Per poter definire l'equilibrio dietetico nel rispetto di ogni singola persona è necessario effettuare delle misurazioni del metabolismo e della composizione corporea, ed esami medici. Cosa che non viene fatta per quanto riguarda la vendita e l'assunzione di questi prodotti.

                                                                                         

Un altro punto importante su cui riflettere è lo stile di vita. Viviamo in un'epoca storica in cui vantiamo di medicine per il mal di testa, di altre per il colesterolo e altrettante per l'ipertensione, e così via. Sono farmaci che agiscono sui sintomi di tali disturbi, permettendoci di alleviare subito il malessere o prevenire un possibile peggioramento della malattia. Ma chi è disposto ad agire sulla causa di tale malessere? Ovvero, chi è disposto a cambiare il proprio stile di vita, quello che ha causato il malessere, e ottenere così risultati più a lungo termine? Però vi avverto, i risultati non sono così immediati come se prendeste i farmaci. Tuttavia, talvolta possono permettervi di eliminare l'assunzione delle pastiglie e avere al contempo i benefici che desideravate.

 

Ciò che voglio dire è questo: se prima assumevo cibo spazzatura, motivo per cui ora necessito di perdere peso, mentre adesso sostituisco il pasto squilibrato (spazzatura) con una miscela in polvere, è sì facile e veloce, ma non agisco sulla causa, ovvero non ho imparato un corretto e sano stile alimentare.

Detto ciò, a cosa mi è servito?

E allo stesso tempo non si può dare il merito al sostituto, in quanto qualsiasi marca è certamente più sana ed equilibrata di un pasto scorretto.

 

Bisogna altresì aggiungere che nelle confezioni di questi prodotti c'è scritto di assumerli in accordo con uno stile di vita sano e attivo, ovvero dieta sana ed esercizio fisico, che non sono altro che i principi  base per vivere in salute. Se siamo attenti e costanti, sono sufficienti questi due accorgimenti (dieta ed esercizio) per perdere peso.

 

Alla base di ciò che è stato detto fino ad ora, ritengo più importante rivolgersi ai professionisti di una sana alimentazione, i quali sono il dietologo ed il nutrizionista. Questo poiché, a mio parere, la propria salute è meglio trattarla col dovuto rispetto, specialmente per poter effettuare esami clinici che permettano di prescrivere una dieta sana e personalizzata, consentendo al soggetto di cambiare il proprio stile di vita e vivere così in completo benessere!